About LondonRoberts79

Description

Al tuo servizio
Ritira in magazzino Il servizio per ritirare i tuoi acquisti più urgenti in sicurezza.

Scegli la tua consegna Seleziona tra le nostre opzioni di consegna quella che preferisci.
Installazione e altri servizi Richiedi i nostri servizi di consegna e installazione a domicilio.
UNIEURO.IT COOKIES
Il sito utilizza cookie analitici e di profilazione di prima parte e di terze parti per offrirti un servizio in linea con le preferenze da te manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. Se prosegui nella navigazione selezionando un elemento del Sito, acconsenti all'uso dei cookie.
Mini Tracker GSM
Quella che ho proposto qui sopra altro non è che la mia personale Top dei miei localizzatori preferiti. Scelti in base alle mie esigenze, d’uso oltre ovviamente a quelle economiche, a proposito di quest’ultimo aspetto, verso il termine di quest’articolo approfondiremo anche il discorso concernente il prezzo di questi dispositivi, che come ogni prodotto elettronico per un prodotto entry level troviamo anche un corrispettivo al Top. Nel frattempo proseguiamo il nostro approfondimento.
Mini antifurto senza fili

I moderni localizzatori satellitari hanno raggiunto delle dimensioni estremamente compatte, questo è dovuto alla presenza al loro interno di componenti sempre più miniaturizzati che hanno consentito alle case produttrici di ridurre notevolmente il volume d’ingombro degli apparecchi. Questo consente oggi all’utente di nascondere questi dispositivi ovunque, sia all’interno sia all’esterno dell’automobile, ad esempio. Fino a qualche tempo fa i mini localizzatori GPS erano forniti di un magnete per poter essere attaccati alla carrozzeria dell’auto, specialmente sotto di essa.
Purtroppo le auto moderne, per far fronte alla crisi economica, che ci ha portato indietro a livello di materiali utilizzati per la costruzione delle auto, hanno sempre più alluminio, plastica ABS e molte più parti, dove in pratica non è più possibile attaccare un localizzatore GPS dotato di magnete. Proprio per questo motivo gli ultimi modelli di localizzatori sono forniti sia di calamita sia di un aggancio più classico. A differenza di quello che molti pensano, l’installazione di un localizzatore GPS è molto semplice.
Addirittura alcune auto non presentano per nulla delle parti nella parte inferiore della scocca, dove agganciare il dispositivo, allora come fare se non lo si vuole inserire all’interno del mezzo? Probabilmente la soluzione c’è sempre, basta molte volte smontare qualche parte dell’auto con un cacciavite per inserirvi all’interno il dispositivo, ma forse ora ci stiamo spingendo troppo in la, questo è un lavoretto quasi da investigatori! Comunque sia l’utilità dei mini localizzatori è estrema e se la tua intenzione è quella di dotarti di un modello “discreto”, non potrai farne a meno.
La modalità Geo-Fence e la sua funzione “Recinto geografico”, questo è in italiano il significato del termine Geo-Fence. Ma a cosa serve questa funzione? Questa in pratica consente di stabilire una zona che il localizzatore GPS dovrà mai attraversare. Diversamente si può impostare questa zona anche in senso opposto, ovvero dei confini “virtuali” in cui il dispositivo non deve entrare. Che cosa accade se il localizzatore travalica i limiti impostati nel Geo-Fence? Molto semplice, esso provvederà ad inviare un messaggio di testo al nostro cellulare per segnalarci che il localizzatore ha varcato la soglia da noi impostata.
L’utilità di questa funzione è enorme, si possono ad esempio controllare persone anziane, persone malate affette da perdita di memoria o semplicemente i nostri bambini. Potremmo anche inserirlo come opzione nella nostra auto, per controllare che nostro figlio non valichi i confini da noi dettati! Ovviamente l’impostazione di una tale funzione richiede un attimino di pratica. Bisogna infatti inserire le coordinate di latitudine e longitudine per impostare un quadrato o un rettangolo che componga l’area interessata (in questo senso può essere d’aiuto Google Maps che mette a disposizione tali dati).

Alcuni Tracker GPS in commercio, invece, consentono di impostare un’area con un raggio limite di 500 metri, dal punto in cui si trova attualmente il localizzatore. Quest’operazione è molto più semplice rispetto alla precedente, ma ovviamente più limitata. Anche in questo caso comunque, se il localizzatore varca la famosa “soglia” invierà un messaggio di testo verso il nostro cellulare. Alcuni modelli più avanzati consentono di visualizzare alcuni recinti Geo-Fence geografici preinstallati, ma parliamo di dispositivi professionali e piuttosto costosi, di cui noi non ci occupiamo direttamente.

Prende il nome di GPS Dokodemo shoes, il progetto che promuove questa iniziativa e che attualmente sta avendo dei riscontri molto positivi in molte nazioni.
Il costo delle scarpe, uomo o donna non fa differenza, si aggira intorno alle 130 euro ma, può anche essere rateizzato se necessario.
L’invenzione è davvero un grande successo, spiega il creatore e anche le recensioni di chi le ha già acquistate sembrano tutte positive. Così come spiega il capo dell’azienda in un intervista ad un giornale, si può ben capire quanto abbiano portato beneficio queste calzature, ideali per chi non ricorda dove sta andando ma anche perfette chi, non più giovanissimo, si trasferisce in un’altra città che non conosce: “abbiamo una certa esperienza nella ricerca con pazienti affetti da demenza che si perdono uscendo da casa e sappiamo che queste persone non sono in grado di utilizzare telefoni cellulari, collane, braccialetti ed orologi. Pop over to this site. Per tal motivo abbiamo deciso di ideare delle scarpe con localizzatore di tracciamento GPS”..

Latest Coupons

  • No coupons yet.

Recent Articles

  • No articles yet.